03
Ott2019

Anagrafe: come ottenere i certificati a qualsiasi costo

Come accennato, lo sportellista dell’anagrafe, per incompetenza o per antipatia, può opporre resistenza alle tue richieste. Come ricordato più volte, dietro a uno sportello c’è sempre un essere umano, con i suoi problemi, le sue debolezze e le sue convinzioni.

Vediamo come comportarsi in questi casi.

BELLA PRESENZA

Innanzi tutto sappi che l’abito fa il monaco. Riprendo pertanto in questo paragrafo i concetti illustrati negli articoli riguardanti l’ottenimento di informazioni da persone. Quanto meglio ti presenterai, tanto più facile sarà ottenere i certificati e tanto meno gli sportellisti faranno storie. Se ti presenti vestito bene farai subito una buona impressione, lo sportellista ti inquadrerà come un serio professionista e incuterai rispetto.

SICUREZZA DI SE’ E COMPETENZA

Anche un atteggiamento sicuro di sé aiuta in queste circostanze. Essere in grado di rispondere prontamente all’obiezione dell’impiegato ti aiuterà a fare bella figura. Non farfugliare mentre esponi le tue ragioni: far presente in tono gentile ma deciso che le obiezioni dello sportellista non stanno in piedi ti farà ottenere più facilmente il certificato.

Certo la sicurezza di sé deriva anche dall’esperienza e dalla competenza che avrai acquisito visitando nel tempo le anagrafi di tutta Italia: ormai, dopo anni di certificati ottenuti, conosco a memoria le leggi che governano questo settore, so perfettamente quando richiedere un certificato è lecito oppure quando sto chiedendo un “favore”. Essere sul pezzo e sapere quel che si sta facendo elimina l’ansia e la paura di ottenere a tutti i costi quanto richiesto, specie se perfettamente legale.

DIVERSE CASISTICHE

La maggior parte delle obiezioni riguarderà una fantomatica privacy chiamata in causa inutilmente soltanto perché lo sportellista ha paura di sbagliare e non vuole assumersi la responsabilità d fornire certe informazioni.

In quel caso fai gentilmente notare che i certificati che richiedi sono pubblici e ottenibili da qualsiasi soggetto a mero scopo informativo. Premi sul fatto che ormai da anni giri di anagrafe in anagrafe a richiedere documenti senza che nessuno abbia mai fatto storie per le tue esigenze. Se non basta, citagli precisi articoli di legge o riportargli esempi su cosa è ammesso e su cosa non lo è. Fai notare che stai fornendo il tuo documento d’identità su cui è segnato il tuo nome e cognome nonché l’indirizzo di residenza, pertanto non è tua intenzione nasconderti. Se lo sportellista ti chiede il nome della società per cui lavori fai gentilmente notare che non sei tenuto a dirlo, spingendo nuovamente sul fatto che gli stai fornendo il tuo documento d’identità. Se tutto questo non dovesse bastare, chiedi di parlare con il direttore dell’ufficio anagrafico: a quel punto sarai in una botte di ferro. I direttori infatti conoscono la legge e nessuno di loro mi ha mai negato un certificato, anzi la maggior parte si è scusata per l’incompetenza dello sportellista.

SE TI DICONO CHE IL SOGGETTO NON RISULTA SUL PORTALE

Come spiegato, è possibile che un soggetto non sia iscritto all’anagrafe del comune che stai visitando semplicemente perché non è mai stato ivi residente.

Capita però purtroppo che lo sportellista non trovi il soggetto a causa di una sua incompetenza. Spiace dirlo ma ho trovato diversi sportellisti che non sapevano utilizzare il loro stesso portale: chiedi di effettuare la ricerca partendo anche dalla data di nascita da te fornita, e non necessariamente dal nome e cognome. Attenzione, sappi che molti sportellisti conoscono questa modalità di ricerca pertanto, dicendoglielo, rischierai soltanto di innervosirli. Non preoccuparti più di tanto, falli pure innervosire ma assicurati di avere tentato tutte le strade possibili per ottenere le informazioni.

NON HAI A DISPOSIZIONE I DATI ANAGRAFICI COMPLETI DEL SOGGETTO

Quando non hai a disposizione i dati anagrafici completi di una persona o il suo codice fiscale, ecco che, in questo caso, sei TU dalla parte del torto. Infatti se non fornisci allo sportellista i dati completi egli non è obbligato a fornirti le informazioni.

Per cavartela farai appello alla tua esperienza, al tuo fascino, alla tua simpatia, alla tua parlantina fluida e al rapporto personale con lo sportellista, inducendolo a “farti un favore” e a fornirti comunque il certificato o, nella peggiore delle ipotesi, a rivelarti confidenzialmente l’informazione.

In queste circostanze entrano in gioco tutte quelle qualità che abbiamo illustrato negli articoli sull’ottenere informazioni da persone.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli