13
Giu2017

Appostamento all’interno di furgoni o auto furgonate

APPOSTAMENTO IN FURGONE

Come illustrato in questo articolo capita spesso che l’investigatore debba appostarsi in aree particolarmente ostili. In queste zone il modo migliore per non destare sospetti è stazionare all’interno di furgoni o auto furgonate.

Il furgone è particolarmente indicato all’interno di zone industriali, in quelle situazioni in cui il detective dovrà monitorare una specifica azienda.

Vediamo cosa si deve fare.

Posizionate il furgone con il muso rivolto verso il punto di osservazione e stazionate all’interno della cabina posteriore. In questo modo risulterete completamente invisibili agli occhi dei passanti (e agli operatori della ditta che state controllando) e potrete scattare una serie infinita di fotografie senza essere notati.

Vediamo alcuni piccoli accorgimenti che devono essere adottati durante questa particolare modalità di appostamento.

Come spiegato più volte qualunque azione inerente all’indagine deve essere giustificata e mascherata. Non potete giungere sul posto a bordo del furgone, parcheggiare e balzare dietro, poiché qualcuno potrebbe notarvi.

Dovete salire a bordo del veicolo in una zona non pertinente al servizio e collocarvi già nella cabina posteriore. Un collega vi guiderà sino alla zona stabilita e parcheggerà il mezzo, disponendolo adeguatamente. A quel punto il compagno scenderà dal veicolo e lo chiuderà a chiave allontanandosi con aria distratta: in questo modo chi ha notato la scena non potrà ipotizzare che all’interno del mezzo ci siete voi pronti a scattare fotografie per la vostra indagine.

Un appunto sulle caratteristiche del furgone: dev’essere rigorosamente bianco, senza scritte di sorta e con cabina chiusa (non deve essere vetrata). All’interno dovete essere completamente riparati: l’appostamento in furgone solitamente dura parecchie ore e non potete passare il tempo a nascondervi, dovete essere liberi di muovervi e di scattare fotografie.

Se non disponete di un camioncino personale allora dovrete noleggiarne uno. Anche in questo caso richiedete un modello con cabina chiusa e senza scritte esterne. Sui furgoni a noleggio non avere scritte è fondamentale: su mezzi di questo tipo è di solito ben visibile l’insegna dell’azienda d nolo e ciò desterebbe maggiori sospetti.

Fate attenzione a non muovervi troppo per non fare oscillare il mezzo, state attenti anche a vari starnuti e colpi di tosse che potrebbero dare intendere ai passanti che c’è qualcuno all’interno.

Durante gli appostamenti di questo tipo la capacità di sopportazione è spinta al limite. Come potete immaginare non sarà possibile azionare il climatizzatore. D’inverno il freddo è ostico per cui premunitevi con diversi giubbotti, felpe di lana, sciarpe, guanti, cappelli e quant’altro necessario a scaldarvi. Procuratevi in anticipo scorte di cibo e un thermos con una bevanda calda.

D’estate la situazione è ancora più preoccupante: la lamiera della carrozzeria rende il caldo insopportabile, l’umidità è asfissiante e vi troverete in condizioni simili ad una sauna. Procuratevi una borsa frigo contenente diverse bottiglie d’acqua o bibite fresche, idratatevi di continuo bevendo o bagnandovi con un panno umido.

Procacciatevi una bottiglietta vuota per i bisogni fisiologici.

APPOSTAMENTO IN AUTOVETTURE FURGONATE

Parliamo ora di autovettura furgonata.

Cosa vuol dire furgonare un’automobile?

In buon sostanza significa trasformare l’autovettura in una sorta di furgone. Significa adottare specifici accorgimenti che permettono al detective di stazionare all’interno dell’abitacolo come in un furgone e quindi invisibile dall’esterno.

In generale un’automobile con i vetri oscurati permette questo tipo di appostamento, il tutto però dipende dal livello di oscurità dei finestrini. Se l’oscuramento è lieve allora non potete appostarvi dietro poiché verreste comunque individuati. Se al contrario l’oscuramento è elevato potete stazionare sui sedili posteriori senza essere notati da nessuno, nemmeno da chi osserva attraverso il parabrezza. Vi sembrerà incredibile ma il gioco d’ombra permette di rimanere all’interno dell’abitacolo sui sedili posteriori completamente invisibili agli occhi della gente: potrete scattare fotografie in tutta comodità, come se foste all’interno di un furgone.

I vetri oscurati della maggior parte dei veicoli non dispongono di un livello di buio adeguato, per cui dovrete agire come segue: recatevi in un negozio specializzato e acquistate dei pannelli di plastica nera. Evitate la plastica zigrinata o con motivi particolari, essa deve essere liscia e uniforme. Prendete un foglio di carta qualsiasi e fatelo combaciare dall’interno a uno dei finestrini posteriori della vostra auto. Con una matita tracciate sul foglio il contorno del finestrino e ritagliate la porzione interessata. Dopodiché appoggiate quest’ultima sul pannello di plastica, con un pennarello tracciate il contorno e ritagliatelo. Non potete tracciare il contorno appoggiando direttamente la plastica sui finestrini poiché è abbastanza rigida e fareste inutilmente fatica.

A questo punto avrete una porzione di plastica nera della stessa forma del vostro finestrino, come mostrato nella foto sotto.

Applicate la stessa dall’interno quando i vetri sono alzati, facendo attenzione ad inserirla nella guaina sita intorno al finestrino per evitare la caduta.

Vedi la foto sotto.

Un passante non farà caso all’accorgimento e crederà semplicemente che il vetro sia oscurato.

Ripetete la medesima operazione per l’altro finestrino e per il lunotto posteriore. In questo modo avete “furgonato” la vostra autovettura e sarete liberi di muovervi sui sedili posteriori senza essere notati da nessuno.

Per le auto furgonate valgono gli stessi discorsi illustrati per il furgone quindi andate a rileggerli.

Anche in questo caso siate accorti a non muovervi troppo per non essere individuati. Indossate una maglietta scura: come già spiegato nell’articolo sull’abbigliamento del detective è bene che l’investigatore eviti capi di colore bianco ma in questa situazione sono assolutamente vietati altrimenti non opererebbe il gioco d’ombra.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli