27
Feb2019

La CCIAA: informazioni su persona

Vediamo cosa è possibile estrapolare dalle banche dati della CCIAA quando si vogliono ottenere informazioni su persone.

Elenco di seguito i documenti poi entrerò nel dettaglio.

  • scheda personale completa
  • storia delle partecipazioni
  • protesti
1. SCHEDA PERSONA COMPLETA

Il documento propone l’elenco di tutte le imprese in cui il soggetto ha rivestito cariche in passato oltre alla lista delle cariche attuali in aziende registrate in Italia.

Attenzione: si parla di cariche imprenditoriali, non di lavoro dipendente. Per intenderci: se un soggetto è manager di una grande ditta non sarà segnalato in camera di commercio, a meno che non abbia una procura legale per agire in nome della società. Il medesimo discorso vale per i normali dipendenti o collaboratori: negli archivi CCIAA sono presenti soltanto gli imprenditori.

Una ricerca di questo tipo aiuta a comprendere la storia imprenditoriale di un determinato soggetto e le cariche che riveste ad oggi, oltre a tutta una serie di informazioni che andremo ad analizzare sistematicamente attraverso esempi concreti.

Ma quali sono le cariche che una persona può rivestire?

Facciamo un passo indietro. Per capire quante cariche esistono dobbiamo chiederci quale sia la forma amministrativa scelta dai soci della società.

Può esistere un “consiglio di amministrazione”, oppure la compagine può essere amministrata da un unico soggetto.

In quest’ultimo caso, l’unica carica possibile è: amministratore unico. L’amministratore unico amministrerà la società individualmente e avrà pieni poteri nell’esercizio della sua attività.

Nel caso di un consiglio di amministrazione, ecco le cariche che gli individui posso ricoprire, in ordine di importanza:

  • presidente del consiglio di amministrazione
  • amministratore
  • consigliere

Esistono anche le cariche tecniche, come ad esempio:

  • direttore generale
  • dirigente
  • responsabile
  • ispettore

Oppure cariche di nomina giudiziaria o governativa (soprattutto nelle società per azioni):

  • commissario
  • curatore
  • sindaco
  • revisore
  • liquidatore

Infine cariche di rappresentanza legale:

  • legale rappresentante
  • delegato
  • preposto
  • procuratore

Queste le cariche principali che un soggetto può rivestire: non preoccuparti, andremo a vedere con esempi pratici quali sono le più importanti.

2. STORIA DELLE PARTECIPAZIONI

Che cos’è una partecipazione? E’ uno strumento mediante il quale un imprenditore “partecipa” al capitale di una società, diventandone automaticamente socio.

Quando una società viene costituita è necessario deliberare il capitale sociale della stessa, il quale dovrà essere versato dai soci fondatori.

Vediamo di fare un esempio pratico.

Poniamo che una società venga costituita con un capitale sociale di € 10.000,00. La società si chiama COMPUTER SRL.

I soci che hanno fondato la società sono 3, i quali “partecipano” al capitale nel seguente modo:

  • MARIO ROSSI: € 7.000,00
  • ANDREA BIANCHI: € 1.500,00
  • MATTEO VERDI: € 1.500,00

Come vedi, ogni socio ha messo la sua parte. Se sommi il capitale versato da ognuno di loro, il risultato è appunto € 10.000,00.

In questo caso Mario Rossi è il socio di maggioranza (è quello che ha messo più soldi!). Gli altri due sono soci minoritari (nella situazione in esame soci minoritari alla pari, poiché hanno versato la medesima quantità).

Ecco: tutti i soci di una società “partecipano” al capitale della stessa. Pertanto la quota di € 1.500,00 messa da Andrea Bianchi è una partecipazione! Ogni socio avrà la possibilità di ripartire gli utili a fine anno, nella misura della loro partecipazione in società.

Nel nostro esempio, si dice che Mario Rossi è socio al 70% (difatti € 7.000,00 è il 70% di € 10.000,00 che è il capitale sociale), mentre Andrea Bianchi e Matteo Verdi sono entrambi soci al 15%. La ripartizione degli utili a fine anno avverrà in base alla quota partecipata da ogni singolo soggetto.

La scheda di cui si parla in questo paragrafo riassume pertanto tutte le partecipazioni, attuali e passate di un determinato soggetto.

Perché passate? Perché una quota di società può essere venduta!

Nel nostro esempio Mario Rossi, Andrea Bianchi e Matteo Verdi sono i soci fondatori. Un bel giorno però Andrea Bianchi decide di uscire dalla società (per ora non ci interessa il motivo): ecco che venderà la sua quota a un terzo soggetto, che diventerà il nuovo socio della società (non più fondatore ovviamente)!

Quest’ultimo parteciperà al capitale della compagine al pari di Mario Rossi (che rimane socio di maggioranza) e di Matteo Verdi, ripartendone gli utili a fine anno.

Quando farai la visura riguardante la storia delle partecipazioni di un soggetto, la scheda elencherà tutte le società che l’individuo ha partecipato in passato e tutte le compagini di cui è socio attualmente.

Avrai pertanto un’idea della storia imprenditoriale di un soggetto.

3. I PROTESTI

I protesti sono qualcosa di più complesso, dedicheremo a questi un articolo a parte 🙂

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli