23
Apr2019

Le connessioni durante un’indagine investigativa: esempio pratico

Ciao detective, oggi mettiamo in pratica tutto ciò che abbiamo illustrato negli articoli precedenti.

Prenderò a esempio un caso reale, modificandone come al solito i tratti salienti per renderlo irriconoscibile, e analizzerò i vari ragionamenti che un detective deve fare per proseguire nell’indagine.

18 marzo 2019

Il cliente, residente a Milano, chiede di indagare su tal MARIO SOSPETTINI, in quanto quest’ultimo gli ha richiesto una fornitura di € 100.000,00. Il cliente è titolare di una ditta di pneumatici e la fornitura riguarda un grosso carico di gomme per camion. Il cliente sospetta che ci sia sotto qualcosa e ha paura che il soggetto non riuscirà a saldare quanto pattuito.
Eseguo una visura personale competa sul soggetto (Mario Sospettini), il quale in passato è stato titolare firmatario di una propria ditta individuale e ad oggi, da due anni a questa parte, amministratore unico della società GOMME RUBATE SRL, con sede a Parma. Dall’elenco delle partecipazioni si evince che il soggetto detiene una quota del 70% nella medesima società: è pertanto il socio di maggioranza oltre che amministratore.
Eseguo una visura sulla società GOMME RUBATE SRL e noto che il rimanente 30% del capitale sociale è partecipato dalla società RUBO TUTTO SRL.
Verifico la situazione protesti del Sig. Sospettini. La stessa si presenta più o meno così:
– cambiale del valore di € 700,00 con data 03/03/2017 – Mantova
– cambiale dal valore di € 900,00 con data 03/04/2017- Mantova
– cambiale del valore di € 800,00 con data 03/05/2017 – Mantova
– cambiale del valore di € 1.000,00 con data 03/06/2017 – Mantova
– cambiale dal valore di € 2.000,00 con data 03/07/2017 – Mantova
– cambiale del valore di € 700,00 con data 03/08/2017 – Mantova
– cambiale del valore di € 800,00 con data 03/09/2017 – Mantova
– cambiale dal valore di € 900,00 con data 03/10/2017- Mantova
– cambiale del valore di € 1.200,00 con data 03/11/2017 – Mantova
– e così via sino a gennaio 2019 per un valore totale di cambiali protestate di circa € 74.000,00.
La situazione protesti è talmente imbarazzante che, solo per questo motivo, è sconsigliabile fare affari con tale soggetto.
Ma andiamo oltre, vediamo cosa ci dice questa visura protesti: si tratta di cambiali protestate per un totale di € 74.000,00 con data levata una volta al mese, più o meno sempre dello stesso importo. La prima cosa che salata all’occhio è che si tratti di un finanziamento. E’ evidente: il soggetto ha acquistato qualcosa promettendo di pagare a rate, ma dopo i primi saldi non ha più pagato quanto dovuto.
E’ interessante notare come la città dove sono state levate le cambiali sia sempre la stessa, indice di un finanziamento erogato in quel comune.
Procediamo oltre: eseguo una ricerca web e scopro notizie poco interessanti sul soggetto, se non che è un appassionato di corse automobilistiche e partecipa ogni tanto a qualche gara locale.
Su un giornaletto locale on-line leggo uno spezzone di articolo riguardante una di queste competizioni, cui il nostro Sospettini ha partecipato nel 2018. Il trafiletto ad un certo punto recita: “Ed ecco che alle ore 10.00 si presenta anche Mario Sospettini, a bordo della sua Porsche rossa fiammante. Un saluto ai giornalisti poi corre subito nello spogliatoio, pronto ad affrontare l’imminente gara che ha inizio alle 10.30. Sospettini guiderà una Austin Rover cui è stato assegnato il numero 22”.
Una Porsche rossa fiammante???
Questo soggetto è pieno di debiti ed è proprietario di un’auto costosa? Qualcosa non torna.
Appare evidente a questo punto che i titoli protestati riguardino il finanziamento per la Porsche citata nell’articolo: il prezzo più o meno combacia, le date anche.
Faccio però un ragionamento in più: nessun commerciante sano di mente continuerebbe ad accettare cambiali per quasi due anni, accorgendosi che le precedenti promesse di pagamento non sono state rispettate.
Comincio a pensare che il commerciante (colui che ha venduto l’auto) e il nostro Sig. Sospettini fossero d’accordo e avessero perpetrato una truffa ai danni della Banca (la quale spesso “garantisce” sulle cambiali).
Mi incuriosisco ed effettuo una visura sulla società RUBO TUTTO SRL, che detiene il 30% della GOMME RUBATE SRL.
Vedo che il capitale della società è detenuto al 100% da tal ANDREA TRUFFONI, che è anche amministratore.
Eseguo una scheda personale completa sul soggetto e mi accorgo che, oltre a diverse cariche in altre società, il soggetto presenta una partecipazione del 90% al capitale sociale di una concessionaria di auto. La stessa è denominata RUBOAUTO SRL ed ha sede (indovina un po’?) a Mantova.

A questo punto tutto torna: Andrea Truffoni e Mario Sospettini sono due truffatori che hanno già commesso illeciti in passato.

Posso recarmi dal cliente e consigliare a quest’ultimo di togliere Mario Sospettini dalla lista dei contatti.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli