21
Ago2018

Posso ottenere i tabulati telefonici?

NO! Non è possibile ottenere i tabulati telefonici di un’utenza intestata ad un’altra persona perché si commetterebbe un reato. Soltanto la polizia giudiziaria può procurare i tabulati telefonici e soltanto dopo aver formalizzato una richiesta al magistrato competente, che deve accettare.

Ultimamente molti clienti mi stanno contattando per chiedere se sia possibile ottenere i tabulati telefonici del marito/moglie/fidanzata/amante/collega ecc.

Cominciamo con il fare una distinzione generale: innanzitutto un’investigazione può essere richiesta esclusivamente per difendere un proprio diritto in sede giudiziaria perciò il più delle volte è necessario che esista un legame giuridico tra la persona che richiede l’investigazione e l’individuo su cui verrà effettuata l’indagine.

Questo ci porta a concludere che non è possibile richiedere un’indagine volta ad ottenere elementi probatori di qualsiasi tipo nei confronti del fidanzato o della fidanzata. Tra due fidanzatini non esiste alcun legame giuridico e nessun fidanzato/a è titolare di un diritto nei confronti dell’altro/a. Ognuno è libero di disporre della propria vita come vuole e di tradire a piacimento (in termini giuridici logicamente 😉 ).

Diverso è il discorso se i due fidanzati predispongono un progetto di vita in comune. Un rapido esempio: se i due hanno intenzione di acquistare un immobile e andare a vivere insieme si tratta a tutti gli effetti di un affare tra privati. In tal caso, conoscere la lealtà della controparte rientra nei casi di tutela dell’individuo: sarà perciò possibile richiedere un’investigazione anche nei confronti del fidanzato/a.

Il medesimo discorso vale se la coppia ha deciso di sposarsi o sta decidendo di farlo. Scegliere se contrarre o meno matrimonio rientra a tutti gli effetti tra i diritti tutelabili dell’individuo, tali da ammettere un’investigazione: verificare la lealtà del partner in tal caso sarà ammesso (sono le classiche indagini pre-matrimoniali).

PROCURARSI I TABULATI TELEFONICI E’ REATO

Ma andiamo avanti e riprendiamo il discorso dei nostri tabulati telefonici.

In questo caso entra in gioco la protezione dei dati personali (l’ex cosiddetta “privacy”).

Così nemmeno il coniuge potrà richiedere il tabulato dell’utenza intestata all’altro coniuge, nonostante tra i due esista un legame giuridico. In tale circostanza la privacy è considerata un valore assoluto, meritevole della massima tutela: procurarsi un tabulato telefonico senza il consenso della controparte è pertanto considerato REATO.

Diffidate dalle agenzie investigative che promettono di fornirvi i tabulati a cifre spropositate.

E’ vero, avrete il vostro tabulato, ma a fronte di un rischio troppo elevato. Rischierete la galera se il coniuge vi denuncia. E non è finita qui: se il “professionista” che vi ha fornito il tabulato non è stato troppo scaltro e viene “pizzicato” dalle Forze dell’Ordine, state tranquilli che, per salvarsi, farà il vostro nome e quello di tutti i clienti cui ha fornito il prodotto in maniera truffaldina.

Insomma, vi ritroverete immischiati in un’indagine di polizia senza saperlo.

Non ne vale la pena.

I TABULATI NON POSSONO ESSERE UTILIZZATI COME PROVA IN GIUDIZIO

Tanto più che un tabulato non può essere utilizzato come prova in sede giudiziaria. Riflettete un secondo: se state richiedendo un tabulato significa che volete ottenere le “prove” di un tradimento, magari semplicemente per soddisfare la vostra curiosità (non c’è niente di male), magari per ottenere vantaggi economici in una causa di Tribunale.

Ma a cosa vi serve un tabulato se non potrete utilizzarlo come prova? A niente! Infatti, essendo illegale procurarselo, non è ammissibile come prova a giudizio. Avrete speso migliaia di euro senza cavare un ragno dal buco.

I TABULATI NON DIMOSTRANO NIENTE

Infine, cosa più importante, il tabulato NON DIMOSTRA NIENTE!

La maggior parte delle persone è convinta che un tabulato riporti i testi degli sms, se non addirittura i testi delle conversazioni in entrata e in uscita.

Niente di tutto ciò!

Su un tabulato è visibile soltanto l’elenco delle utenze che, a una certa data e a una certa ora, hanno chiamato il numero del vostro coniuge. Oppure le utenze chiamate dal proprietario della sim (sempre il vostro coniuge). Insomma: nessun sms, nessun testo di conversazione, nessuna indicazione di chi sia il chiamante o il chiamato.

Come avrete capito i tabulati telefonici sono inutili tanto più che il rischio per venirne in possesso è troppo alto.

CONTATTATE UN INVESTIGATORE

L’unico modo per ottenere le prove di un tradimento è affidarsi a un professionista serio: un bravo investigatore che, tramite lunghi appostamenti ed estenuanti pedinamenti, immortalerà tutti i momenti decisivi di una relazione extra-coniugale e vi consegnerà un rapporto dettagliato, timbrato e firmato in ogni sua parte, valido in sede giudiziaria.

E da lì a ottenere enormi vantaggi in un processo, il passo è breve.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli