18
Apr2020

Le migliori tattiche per non essere individuati durante un pedinamento

Come sai, la priorità del detective è quella di non farsi scoprire. L’ho ripetuto mille volte: pensa prima alla difesa (se sei un principiante) e solo in seguito pensa a “pedinare”.

E’ evidente che, una volta acquisita esperienza, dovrai prediligere “l’inseguire” ma non prima di avere assimilato i concetti difensivi.

E’ per questo che oggi ti voglio parlare di tecniche (più che di tecniche si tratta di “mosse”) particolari e utili sulla strada per verificare il livello di attenzione del sorvegliato ed evitare quindi di doverti allontanare per averlo insospettito troppo in fretta.

1. ACCOSTARE AL LATO DELLA STRADA IN PRESENZA DI SEMAFORO ROSSO

Quando ti trovi in prima posizione (e cioè appena dietro al tuo sorvegliato) è preferibile, qualora il sorvegliato sosti presso un semaforo rosso e qualora il traffico lo permetta, che tu accosti al lato destro della carreggiata appena trovi un pertugio disponibile. Ciò permetterà di non portarti in coda al soggetto quando questi è fermo a un semaforo e potrebbe notarti semplicemente per noia (osservando lo specchietto retrovisore).

Attendi dunque che passi un veicolo e che questo si sistemi dietro al tuo sorvegliato, quindi riprendi la marcia accodandoti a quest’ultimo mezzo, che fungerà da copertura tra te e il sorvegliato.

2. ESEGUIRE IL DOPPIO GIRO DELLA ROTONDA

Se ti trovi in prima posizione e giungi presso una rotonda non c’è niente di meglio, sempre traffico permettendo, che eseguire il giro completo della stessa e riprendere il pedinamento, magari dopo aver fatto frapporre un veicolo tra te e il sorvegliato. Quest’ultima opzione non è fondamentale.

Quello che conta è aver “confuso le idee” al tuo pedinato: se ti stava tenendo d’occhio, non appena ha visto che, presso la rotatoria, hai svoltato senza proseguire nella sua direzione, stai tranquillo che in quel momento non sarai più nella sua testa. Anche se ricomparirai qualche secondo dopo, il soggetto non penserà minimamente che tu sia la stessa persona, anche se la vettura è identica.

3. SVOLTARE IN UNA TRAVERSA E RIPORTARSI SULLA STRADA PRINCIPALE

Questo è un trucco molto avanzato e da porre in essere solo qualora il pedinato sia un tipo molto sveglio: se ti trovi in prima posizione, su una strada dritta e sgombra di traffico, puoi attuare questo trucco. Noti una traversa della strada che stai percorrendo, metti la freccia e svolti nella traversa scomparendo totalmente agli occhi del tuo sorvegliato. Esegui quindi una manovra velocissima (con una bella inversione a U) riportandoti pochi secondi più tardi sulla strada principale (quella che stavi percorrendo in precedenza).

Puoi lasciare passare un veicolo nel frattempo, oppure nessuno, quello che importa è che, riportandoti sulla stessa strada, il sorvegliato non potrà mai pensare che tu sia la stessa persona che prima gli era attaccata.

NOTA TECNICA

Questi accorgimenti sono da mettere in atto quando il pedinato non si e’ ancora accorto di nulla e solo se sei un pedinatore almeno di livello intermedio.

Non nascondo che, in presenza di un sorvegliato che aveva già un sospetto e ti stava tenendo d’occhio, questi “trucchi” possono rivelarsi addirittura controproducenti!

Perciò fai molta attenzione.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli