27
Mar2019

Informazioni su aziende: la visura ordinaria (parte II)

Analizziamo le rimanenti informazioni ottenibili da una visura ordinaria.

7. I SOCI

In questa sezione puoi osservare chi sono i proprietari della società. E’ di gran lunga l’informazione più importante in quanto sarà proprio su questi soggetti che il tuo cliente potrà, la maggior parte delle volte, rivalersi per recuperare un eventuale credito.

Anche in questo caso fai una verifica attraverso la scheda persona completa di ognuno di dei soci, per capire il loro comportamento passato e presente. Uno di loro è proprietario di una società in fallimento? In passato possedeva quote in diverse società fallite? Presenta dei protesti? Ecc.

Ho già spiegato cosa sono le partecipazioni. Avevo però trattato il tema dal punto di vista del singolo soggetto. Ebbene sappi che anche una società può partecipare al capitale di un’altra società.

Facciamo un esempio: la società FEGATO SRL ha un capitale sociale di € 200.000,00, così ripartito:
• 70% CARNI SRL
• 20% MARIO ROSSI
• 10% ANDREA BIANCHI
Come vedi c’è una società (la CARNI SRL) che partecipa al 70% il capitale sociale di FEGATO SRL: pertanto si dice che una società (FEGATO SRL) è partecipata da un’altra società (CARNI SRL), la quale detiene una quota di € 140.000,00 (il 70%) del capitale sociale. Fai allora la visura (storica o ordinaria) della CARNI SRL e scopri che ha un capitale sociale di € 5.000,00, ripartito nel seguente modo:
• 90% MARCO VERDI
• 10% GIANNI GIANNINI
Cosa significa ciò? Significa che, pur non comparendo nelle quote di FEGATO SRL, Marco Verdi è il VERO PROPRIETARIO della società in quanto possiede il 90% della compagine che detiene la quota di maggioranza nella prima società.

E’ una pratica abbastanza frequente e legale. Ad ogni modo può essere utilizzata dai truffatori per “scomparire” agli occhi degli stakeholder (portatori d’interesse verso la società): quando senti parlare delle “scatole cinesi” bene o male si tratta di questo, anche se il discorso presenta molte sfaccettature.

8. NUMERO DI DIPENDENTI

Il numero di addetti dipendenti e indipendenti fornisce un quadro sulla “grandezza” della società. Esistono enormi SPA con migliaia di dipendenti, e piccole SRL con 1 o 2 addetti, nonché ditte individuali senza forza lavoro.

9. ATTIVITA’, ALBI, RUOLI E LICENZE

Tramite questa sezione puoi verificare se la società sia iscritta a qualche albo o disponga di licenze. Ricorda sempre di verificare la veridicità di quanto scritto in camera di commercio, confrontando la notizia attraverso altre fonti (albi on-line, telefonate informativa per verificare il numero di licenza ecc.).

10. TRASFERIMENTI D’AZIENDA, FUSIONI, SCISSIONI E SUBENTRI

Il trasferimento d’azienda o di ramo d’azienda, le fusioni, le scissioni e i subentri sono strumenti giuridici grazie ai quali la titolarità di un’attività economica organizzata viene passata “ad altri”, mantenendo ugualmente un’identità aziendale.

Vediamo di fare un esempio.

La CARNI SRL produce bistecche per la grande distribuzione organizzata. L’azienda possiede un sito internet ove svolge attività di e-commerce: qui vende on-line manuali tecnici sulla macellazione della carne, illustrandone modalità e tipologie.
Un giorno decide di vendere il ramo e-commerce ad una diversa società: ebbene può farlo mediante trasferimento di ramo d’azienda.

Tieni conto che un ramo d’azienda può essere affittato temporaneamente ad altra impresa, guadagnando dal costo dell’affitto. In questo caso si parla di affitto di ramo d’azienda.

Attenzione quando lo strumento viene usato a scopo truffaldino, per evitare di pagare i creditori.

Indagavo su una società, chiamiamola FITNESS SRL, la quale era riuscita ad ottenere un concordato preventivo (formula giuridica grazie alla quale un’azienda viene “salvata” dal fallimento) presentando la proposta in base all’incasso dei canoni relativi a contratto d’affitto di ramo d’azienda stipulato con la società BENESSERE SRL. La proposta di concordato era stata presentata dalla FITNESS SRL in data 14 marzo 2006. La società BENESSERE SRL era stata fondata un mese prima: appariva abbastanza evidente che la stessa fosse stata costituita artificiosamente ed esclusivamente al fine di ripianare i debiti della FITNESS SRL, con l’obiettivo di farle ottenere il concordato preventivo evitando così di pagare a pieno i creditori (infatti attraverso il concordato preventivo i creditori vengono soddisfatti a metà – quando va bene – , e dopo anni).
Scoprii in seguito che l’amministratore della BENESSERE SRL altri non era che il fratello dell’amministratore unico della FITNESS SRL.

Conoscere tali strumenti aiuta a comprendere la consistenza di altre “presenze” aziendali.

11. SCIOGLIMENTO, CANCELLAZIONE E PROCEDURE CONCORSUALI

Sezione importantissima per l’investigatore, permette di capire se esistano procedure concorsuali in seno all’azienda e se la stessa sia stata sciolta a causa di dette procedure.

Lo “scioglimento” e la “cancellazione” dell’impresa la maggior parte delle volte sono conseguenze di una procedura concorsuale.

Certo un imprenditore può decidere di ritirarsi dagli affari per questioni personali: in quel caso provvederà a cancellare l’impresa dal registro e così sia.

Diverso è quando la cancellazione o lo scioglimento avvengono a causa di procedure concorsuali.

Le stesse vengono di seguito elencate:

  • fallimento: l’imprenditore “fallisce” ed è costretto a chiudere l’azienda
  • concordato preventivo: strumento che la legge mette a disposizione dell’imprenditore (in crisi o in stato d’insolvenza) per evitare la dichiarazione di fallimento
  • liquidazione coatta amministrativa: trattasi di una procedura concorsuale, tesa a soddisfare i creditori, messa però in atto d’ufficio e applicata solo a determinate categorie d’imprese, la cui “chiusura” potrebbe compromettere l’interesse dello Stato ad una sana economia (enti pubblici, banche, grosse finanziarie ecc.).

Non entreremo nel dettaglio, rischieremmo una lezione di diritto commerciale (specie se comincio a parlarti del fallimento): ti basti sapere che tali procedure spesso vengono deliberatamente “richieste” dall’imprenditore in modo truffaldino per evitare di pagare i creditori. Ne parleremo nella sezione dedicata alle truffe commerciali.

12. PRATICHE IN ISTRUTTORIA E INFORMAZIONI DA STATUTO

Niente di più rispetto a quanto scritto nel titolo. Qui puoi verificare le pratiche in corso. Ricorda che puoi reperire anche l’atto mediante il quale la società è stata fondata: lì potrai osservare i dati anagrafici dei soci fondatori e il loro domicilio dichiarato al tempo della fondazione societaria.

13. SINDACI, MEMBRI E ORGANI DI CONTROLLO (solo per SPA)

Si tratta degli organi che “controllano” la società. Per legge una società per azioni deve possedere tra le sue fila persone che tengano sotto controllo il corretto svolgimento delle attività, dell’amministrazione, del bilancio. La sezione è sempre poco interessante in quanto detti soggetti vengono nominati su delibera dell’assemblea dei soci (in poche parole sono i proprietari che scelgono i loro stessi controllori). Il conflitto d’interesse è così rilevante che indagare su tali organi risulta pressoché inutile.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

Il Blog del Detective

Un blog che si rivolge a tutti gli appassionati di questo affascinante universo. Dedicato soprattutto a coloro che intendono seriamente intraprendere la professione di detective e farne uno stile di vita.

Leggi il nostro articolo di benvenuto
Clicca qui →

Ultimi articoli